mercoledì 13 dicembre 2017

  • Visite
    Gratuite

  • Visite
    Pagamento
  • Musei
  • Mostre
Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

FAUSTO MELOTTI, QUANDO LA MUSICA DIVENTA SCULTURA

10 dicembre @ 10:00 - 18:30

|Evento ricorrente (vedi tutto)

An event every week that begins at 10:00am on domenica, repeating until Sun 11 February 2018

L’11 novembre si apre al Castello di Miradolo una importante mostra antologica dedicata a Fausto Melotti, organizzata dalla Fondazione Cosso, che conferma il grande lavoro di ricerca intrapreso da quasi 10 anni, per far dialogare le arti figurative e la musica.
Fausto Melotti (1901-1986) è tra i grandi protagonisti dell’arte del XX secolo: scultore, pittore, ceramista, poeta e appassionato di musica.

L’esposizione, curata da Francesco Poli e da Paolo Repetto, si sviluppa attraverso un percorso che propone oltre 80 opere (30 sculture, dipinti su carta e su gesso, ceramiche).
La speciale sezione “Assonanze” mette a confronto le opere di Melotti con quelle di grandi artisti da lui amati o di cui è stato amico, tra cui Arturo Martini, Fortunato Depero, Paul Klee, Vassili Kandinskij, Alexander Calder, Lucio Fontana, Osvaldo Licini, Atanasio Soldati.

La musica, passione e fonte inesauribile di ispirazione per Melotti, entra in gioco da protagonista nell’esposizione. Attraverso un’inedita installazione sonora, curata dal progetto Avant-dernière pensée, le partiture amate dal maestro fanno da contrappunto sonoro alle sue opere, in tutte le sale del Castello.

visitabile:
– la domenica dalle 10 alle 18.30
– da lunedì a sabato aperto solo su prenotazione

Per informazioni 0121/502761
prenotazioni@fondazionecosso.it

Dettagli

Data:
10 dicembre
Ora:
10:00 - 18:30
Categoria Evento:

Luogo

CASTELLO DI MIRADOLO
Via Cardonata, 2
San Secondo di Pinerolo, 10060 Italia
+ Google Maps
"Visita Pinerolo" nasce dal progetto "Pinerolo si Racconta" della città di Pinerolo,
finanziato dalla Compagnia di San Paolo all'interno del bando "Valorizzazione beni storico-artistici".
Il progetto è stato realizzato con l'Ufficio per la Pastorale del Turismo della Diocesi di Pinerolo.